blogger kokkie

venerdì 13 aprile 2018

Il make-up a prova di geek di Hot Topic

La palette di ombretti di Ready Player One


Hot Topic è da anni lo shop online made in USA più amato dai geek di tutto il mondo dove è possibile reperire originali e introvabili gadget, spesso esclusivi, dedicati ai più amati franchise, cinematografici o videoludici, film e serie TV. Per le ragazze che amano la cultura pop in tutte le sue sfaccettature, ma sono anche delle beauty addicted, proprio su Hot Topic c’è una deliziosa selezione di prodotti make-up, rigorosamente cruelty free, ispirati nei packaging e nei colori a show seguitissimi, quali il teen-drama Riverdale, il fantasy drama Supernatural e l’antologica serie TV di Ryan Murphy American Horror Story, oltre che a recentissimi lungometraggi (già cult) come Ready Player One e ai Classici Disney di ieri e di oggi. Ecco quali sono quelli da avere. Le palette di ombretti Le palette di ombretti sono tra i prodotti più amati dalle appassionate di make-up e, tra le tante disponibili su Hot Topic, una delle più interessanti per le geek-girl è sicuramente quella ispirata - anche nei nomi degli ombretti - a Riverdale, la Riverdale Cheer, il cui pack riprende le divise delle Riverdale Vixen con tanto di pon-pon. La palette in particolare contiene 10 cialde, quasi tutte nude, dai finish matte e shimmer.SITO

mercoledì 10 gennaio 2018

"Wonder", la diversità è bellezza

"Wonder", la diversità è bellezza


 Era da tempo che non guardavo un film interessante, di quelli che rivedresti e che ti arrivano dritto al cuore. In questi giorni finalmente ne ho visto uno: Wonder, tratto dal bestseller omonimo di R.J. Palacio, con gli attori Jacob Tremblay, Julia Roberts e Owen Wilson. Il protagonista è Auggie, un bambino di 10 anni, affetto da una malattia rara, una malformazione cranio facciale che gli impedisce una vita normale e a causa della quale ha dovuto sottoporsi a 27 operazioni con cui hanno cercato di rendere il suo viso meno respingente. Il bambino è cresciuto in casa, dove la madre ha curato in prima persona e con amore materno la sua educazione, per preservarlo dalla reazione che avrebbero potuto avere gli altri bambini se avesse frequentato una scuola elementare normale. Ma la situazione cambia quando la mamma decide di fargli frequentare la prima media in una scuola pubblica insieme ai suoi coetanei. È proprio la scuola il banco di prova di Auggie: lì deve affrontare lo sguardo dei propri coetanei, che inizialmente lo deridono e lo isolano come se avesse una malattia contagiosa. Tra difficoltà, paure, delusioni e lacrime, il piccolo Auggie riesce ad integrarsi e a stringere delle amicizie con dei ragazzi che scoprono la sua bellezza interiore, che è più forte di quella esteriore. Nel film vengono affrontati temi attuali ed importanti come la diversità fisica, il bullismo, la ricerca della felicità e le insicurezze che vivono in tutti noi e che cerchiamo di nascondere agli altri, indossando una maschera per sfuggire al giudizio spesso cattivo di coloro che si fermano alle apparenze. Forse proprio l’apparenza è uno dei mali peggiori di questa società di selfisti, persone sempre in posa per scattare una foto da pubblicare sui social e quantificare il nostro gradimento agli altri in base al numero di “like” ricevuti. Mi chiedo dove sia finita la nostra essenza. Dovremmo coltivare uno sguardo curioso e pronto a cogliere l’invisibile all’esterno, senza aver timore di mostrarci come siamo, con le nostre debolezze, pregi e difetti. La diatriba tra apparire ed essere è il moderno dubbio amletico di coloro che non hanno più una propria identità fisica e culturale, omologandosi alla massa. Da qui nasce la non accettazione del diverso, di una persona che per razza, religione, orientamento sessuale o problemi fisici non è come noi. Viviamo in un mondo cinico e barbaro nel giudicare gli altri dalle semplici apparenze, senza cercare di entrare in empatia con il loro interiore. Il film è un elogio alla diversità, un arricchimento della nostra esperienza personale senza mai cadere nel pietismo di circostanze e nella retorica cinematografica, anzi utilizzando spesso dialoghi ironici. Riuscire a prendersi gioco di se stessi senza timori. Una riflessione sulla vita reale, che ormai è secondaria rispetto alla virtualità dove ci siamo persi. Ma nel film viene messa in evidenza soprattutto la forza interiore dei vari protagonisti, ognuno dei quali deve superare uno scoglio esistenziale che lo porterà al raggiungimento dei propri sogni. Per me questo è il profondo messaggio della trama: non arrendersi davanti alle difficoltà che incontriamo inevitabilmente nel cammino della nostra vita e trovare sempre la forza dentro di noi per guardare avanti, perché, come afferma il piccolo Auggie alla fine, “penso che ci dovrebbe essere una regola secondo la quale tutti nel mondo, dovrebbero avere una standing ovation almeno una volta nella loro vita’’. Possiamo essere soddisfatti della nostra esistenza misurando ciò che hai fatto con il tuo tempo, come hai scelto di trascorrere le tue giornate e di chi ti stai prendendo cura perché il coraggio, la gentilezza, l’amicizia ed il carattere sono le qualità che ci definiscono esseri umani. Il profondo messaggio del film è di non arrendersi davanti alle difficoltà che incontriamo nelle nostre vite

giovedì 31 agosto 2017

Trucco smokey eyes: protagonista del prossimo autunno

trucco smokey eyes

 Si avvicina settembre e anche se, fortunatamente l’estate ci sta regalando giornate ancora piacevoli, la nostra attenzione si sposta verso quelle che saranno le tendenze più interessanti per il prossimo autunno. Anche in fatto di make up! Per me il trucco occhi è fondamentale, mi piace e mi documento sempre con interesse riguardo alle tendenze di stagione! Per il make up dell’autunno inverno 2017-2018, lo sguardo dovrà essere sempre ben definito. Lo smokey eyes sarà ancora il grande protagonista. Dovrà essere ben realizzato per avere un risultato chic e che non appesantisca troppo il nostro make up. Cosa ci occorre? Ombretto di un paio di tonalità, una più chiara e l’atra più scura, matita nera e mascara. Ben sfumati tra loro, doneranno profondità e definizione allo sguardo. Dopo aver preparato la base, applica l’ombretto dal tono più chiaro e sfumalo bene con l’aiuto di un pennellino. Poi applica quello più scuro partendo dall’esterno e lungo la piega centrale dell’occhio, sempre molto ben sfumato. Con la matita nera segui la linea della palpebra mobile superiore e allungala una volta arrivata alla fine del lato esterno dell’occhio. In questo modo, se hai l’occhio piccolo e tondo, ne allungherai la forma. Sfuma la matita con l’ombretto. Applica mascara in abbondanza! A chi è consigliato? Questo tipo di make up è particolarmente indicato per chi, come me, ha occhi piccoli con ciglia corte e poco folte. Starà comunque bene a tutte, lo smokey eyes è un classico! Ti piace? A me tantissimo! Ti mando un bacio e al prossimo post!

trucco smokey eyes


Facce... da non credere: gli eccezionali capolavori di make up di make up di Ines Kus

Facce... da non credere: gli eccezionali capolavori di make up di Ines Kus

 Facce tagliate, colorate, fatte a pezzi e strette in lacci all'inverosimile: sono i capolavori di make up realizzati dall'artista croata Ines Kus direttamente su se stessa. No, Photoshop non c'entra proprio niente: ogni opera nasce grazie al talento della truccatrice, che per ultimare alcuni dei suoi capolavori è arrivata a lavorare anche 12 ore consecutive. Un talento e anche una pazienza notevoli, che hanno fruttato a Ines un enorme successo sui social con decine di migliaia di follower. Il suo segreto? A suo dire il colore nero e l'utilizzo dei vestiti, che se ben calibrati possono produrre illusioni ottiche di sicuro impatto.


Facce... da non credere: gli eccezionali capolavori di make up di Ines Kus

Facce... da non credere: gli eccezionali capolavori di make up di Ines Kus


Facce... da non credere: gli eccezionali capolavori di make up di Ines Kus


Facce... da non credere: gli eccezionali capolavori di make up di Ines Kus


Facce... da non credere: gli eccezionali capolavori di make up di Ines Kus

sabato 24 giugno 2017

Focus labbra: trucchi da make up artist


Mai usato il rossetto come blush? O come lip balm? Ecco quattro trucchetti del mestiere svelati da Linda Cantello, International Make-up Artist Giorgio Armani Facile dire rossetto. Ma qual è il modo migliore per applicarlo e ottenere labbra da vera star? Linda Cantello, International make-up artist Giorgio Armani, nel suo tutorial How to Be Notorious, snocciola preziosi suggerimenti sui metodi di applicazione dei nuovi Lip Maestro Notorious, gli ultimi gioielli per le labbra arrivati in casa Armani. spirati al glamour delle famose dive di Hollywood, la nuova gamma si declina in 6 nuance allegre ed esuberanti, che lasciano le labbra vellutate e decisamente seducenti. Ma non solo. Ad, esempio, lo sapete che Lip Maestro è ottimo anche come blush o come lip balm? Ecco 4 trucchetti svelati dalla make-up artist: 1. Usa LIP MAESTRO come lip balm Mescolate il contorno occhi/labbra con il Lip Maestro. Una volta ottenuta una texture cremosa applicatela sulle labbra picchiettando con le dita. Non solo le labbra saranno idratate, ma anche colorate. 2. Usa LIP MAESTRO da solo Per labbra iper seducenti, applicate sulle labbra il nuovo Lip Maestro Notorious. Il segreto della sua formula risiede in una rete di ‘sfere di velluto luminose’ su cui la luce rimbalza permeando la texture. La luce si fonde con i pigmenti intensificandone il colore, le labbra sono più morbide e il volume ottimizzato. Il risultato? Un sorriso irresistibile che attrae tutti gli sguardi. 3. Usa LIP MAESTRO in due nuance diverse Se volete cambiare tonalità sebbene abbiate già dipinto le vostre labbra, non struccatevi. Piuttosto, prendete un lip maestro di una tonalità più chiara e applicatene un po’ al centro delle labbra. A questo punto aprite e chiudete la bocca per far fondere le due nuance. 4. Usa LIP MAESTRO come blush Una volta scelta la nuance per le vostre labbra, utilizzate quel Lip Maestro anche per il blush. Mischiatene un po’ con qualche goccia di fondotinta e una volta ottenuta una texture cremosa spalmatela (picchiettando) sulle guance.

lunedì 27 febbraio 2017

Festa della donna: vesti le unghie di giallo

Perché per l'8 marzo non ti diverti con le tue mani aggiungendo un tocco di colore e qualche decorazione così da mostrarti perfettamente in tema con la giornata?

smalto giallo limone
                                                          GALLERIA

Quando sono gialle, solari e vitaminiche, le tue unghie sono perfettamente en pendant con il resto del mondo. E non hai bisogno di nient'altro per essere di buon umore...Non trovi?

lunedì 30 gennaio 2017

Miss Universo: la storia di Hawa, la prima reginetta di bellezza della Sierra Leone





La guerra civile, i “diamanti insanguinati”, Ebola. E poi, il sorriso di Hawa. Per la prima volta alla finale di Miss Universo che si è tenuta nelle Filippine anche una rappresentante della Sierra Leone. Si tratta di Hawa Kamara, e la sua storia è quella di un Paese che dopo i drammi del passato prova a guardare al futuro. Kamara era stata incoronata Miss West Africa nel 2013. ed è nata a Kono, città famosa per i diamanti, e cresciuta a Freetown. Alla Cnn ha raccontato: “é molto importante per il mio Paese partecipare a Miss Universo. Abbiamo attraversato tantissime tragedie, le persone nella mia nazione non hanno molte opportunità, o perchè di noi si pensa che non siamo all’altezza, ma anche perché non c’è sicurezza nel nostro Paese. Sono qui per dire che la Sierra Leone è un Paese aperto e sicuro” (Annalisa Grandi - foto Instagram)